Il Metodo Bruno Munari

restelli 3

a cura di Beba Restelli

I bambini sono il futuro. I bambini di oggi sono gli adulti di domani: aiutiamoli a fare delle scoperte, a conoscere con tutti i sensi e a crescere liberi da stereotipi. Aiutiamoli a diventare più sensibili, a costruire e reinventare da soli il loro mondo! Un bambino creativo è un bambino felice, soleva ripetere Bruno Munari.

Il Metodo Bruno Munari®, vicino ai principi della pedagogia attiva, si basa sul fare: conoscenza e apprendimento nascono dall’esperienza, dalla sperimentazione e dal riflettere, secondo il metodo scientifico. Si tratta di  “fare per capire” per diventare indipendenti e imparare a risolvere i problemi da soli. Attraverso l’esperienza del fare per capire i partecipanti sperimentano le innumerevoli potenzialità espressive e comunicative di carte, fili, corde, reti e altri materiali.

Per Convitto Art Lab Beba Restelli terrà due laboratori:

Il primo, “Intrecci di carte, di reti e di vita”, si rivolge a docenti e prevede 3 momenti:

1. Il libro parla, la carta canta…

Che cosa si può fare con un semplice foglio di carta ? Come posso modificarlo ? Con quali azioni ? Cominciamo con l’osservare quanti tipi di carte esistono, e con l’esplorare e analizzare le loro caratteristiche essenziali: gioco, scopro, conosco e creo. Perché è così importante la sperimentazione?

2. Fili e intrecci, reti e relazioni

Di che filo sei? Da L’idea è nel filo di Bruno Munari ai libri da sfilare… Primo approccio alla tecnica della tessitura e libere invenzioni tessili. Composizioni a tre dimensioni e installazioni di gruppo. E dopo il fare viene il pensare.

3. In viaggio: messaggi e cartoline tattili

Comunicazioni polisensoriali con fili, corde annodate e altri materiali. Riflessioni sull’esperienza e il metodo. Presentazione di un video su Bruno Munari.

Il progetto è rivolto alle insegnanti della  scuola primaria del Convitto Nazionale G.Falcone. Alcuni  docenti potranno provenire da altre scuole o enti del territorio.

partecipanti: max 22
durata: 9 ore
periodo: 25\29 settembre
incontri: 3

Il secondo laboratorio, pensato per gli alunni di scuola primaria e media, si articola in due momenti:

1. Fare libri: tra il leggibile e l’illeggibile

Facciamo un bellissimo libro insieme: in piena libertà, ma nel rispetto della regola  del “come si fa”. Le pagine si possono strappare, spiegazzare, bucare, sfrangiare… Si possono costruire libri piccolissimi e grandissimi, leggeri e pesanti, lisci e ruvidi: anche senza parole… Ma un libro senza testo è ancora un libro? Sì, perché comunica attraverso i sensi.

2. Fotocopie originali

“Le Xerografie originali – scrive Bruno Munari –  sono il prodotto di una sperimentazione sistematica, compiuta su una copiatrice a riproduzione elettrostatica. Il nome Xerografia deriva dal nome della copiatrice presa come soggetto di sperimentazione. La definizione Xerografie originali sta ad indicare che non sono delle comuni copie, bensì degli originali ottenuti con un procedimento che permette di usare tutte le possibilità della copiatrice intesa come strumento per produrre immagini oltre che per riprodurre”.

Il progetto è rivolto rispettivamente agli studenti della  scuola primaria e media del Convitto Nazionale G.Falcone.

partecipanti: max 22
durata: 3 ore
periodo: 27\28 settembre
incontri: 2

 


Bio

restelli 4Beba Restelli è un’educatrice e formatrice sul Metodo Bruno Munari ®. Allieva diretta e poi collaboratrice di Bruno Munari nella diffusione dei Laboratori per la stimolazione del pensiero progettuale creativo. Nel 1980 fonda e dirige il primo Laboratorio privato per la sperimentazione, la ricerca e la divulgazione del Metodo e da allora, con interventi di didattica attiva e corsi di formazione, si occupa di progetti educativi promuovendo la diffusione dei Laboratori, del Metodo e delle opere dell’artista.

 


Annunci